oltrenero

Benacquista & Bertrand, L'amore e il denaro
Benacquista & Ferrandez, Il mangione


L'amore e il denaro


Angela è molto bella e molto colta, parla diverse lingue, prepara un libro dalla sua tesi in storia dell'arte. Ed è una delle escort girls più richieste. Mentre gira il mondo accanto agli uomini più ricchi, la sua strada si incrocia con quella di Marco: lo incontra mentre fotografa paesaggi, ma il suo mestiere è quello di paparazzo. Stringono un rischioso accordo: una mette i vip prescelti in situazioni imbarazzanti, l'altro li ritrae in fotografie destinate alle copertine dei settimanali scandalistici. Ma quest'intesa si trasforma, devia...
Un noir, e una singolare, sorprendente storia d'amore. Una visione sarcastica della mania del gossip. E un'indagine fra le motivazioni comuni oggi non soltanto a questa emblematica coppia di predatori, inconsapevolmente depredati di ogni altro valore che non sia il denaro: una riflessione appassionante e più che mai attuale su due temi fondamentali delle nostre esistenze.
Il disegno morbido ed elegante, essenziale e seducente di Bertrand fa da contrappunto a dialoghi incisivi e ritmo implacabile, esaltando il perfetto senso del racconto di uno dei più amati narratori contemporanei.


Potete leggere qui le prime tavole del volume, e di seguito la rassegna stampa.


Figlio di immigrati italiani, Tonino Benacquista, anziché terminare gli studi di cinema e letteratura, svolge svariate attività: cuccettista sulla linea Parigi-Roma, cameriere in pizzeria, sbafatore ai cocktail parigini. Esordisce a metà degli anni Ottanta nella narrativa noir, ed è oggi stimato come uno dei più brillanti scrittori francesi contemporanei. In italiano sono apparsi diversi suoi romanzi, e le edizioni Q Press hanno pubblicato anche il suo Il mangione, premio Goscinny per la migliore sceneggiatura, disegnato da Jacques Ferrandez e diventato anche film.
Philippe Bertrand arriva al successo negli anni Ottanta con la serie Linda aime l'art. Si dedica anche all'illustrazione di libri per ragazzi e collabora con diverse testate (Le Monde, L'Express, Lui, etc). Nel 2002 disegna la graphic novel Rester normal, parodia del jet-set scritta per lui da Frédéric Beigbeder, seguita nel 2004 da Rester normal à St Tropez.

L'amore e il denaro
di Tonino Benacquista & Philippe Bertrand
64 pagine in carta patinata opaca 150 g/m2
Copertina 300 g/m2, plastificata opaca
17x24 cm
Brossurato, rilegato a filo refe
11,90 euro
ISBN 978-88-95374-04-8












Rassegna stampa

Un intrigante racconto per immagini, scritto da Tonino Benaquista e disegnato da Philippe Bertrand, che racconta la complicità tra Marco, un fotografo, ed Angela, una squillo di alto bordo con un passato di amore per l'arte. Non una storia dai contenuti sentimentali, ma un noir che costruisce intorno al denaro la base di un rapporto amoroso inaspettato. Dialoghi crudi che si limitano all'essenziale rappresentano a pieno la freddezza delle scelte motivate dai soldi, mentre il disegno, in bianco e nero, dal tratto morbido e pulito con soffici sfumature idealizza l'amore dei due ragazzi. Un fumetto che rappresenta il clima culturale nostrano, giocando con i valori, ne racconta un'epoca.
A. Carnevali, Carta

L'amore, il denaro, la satira
Cliccate sul titolo per leggere o scaricare in pdf l'articolo dedicato da Slowfood a Blotch, L'amore e il denaro, Atrox, Anser.
N. Ferrero, Slowfood, agosto 2009
www.slowfood.it/editore/Riviste/SLOWFOOD/IT/41/articoli/36_amore_il_denaro_la_satira.pdf




La Repubblica delle Donne, 31 maggio 2008